nav-left cat-right
cat-right

Le stagioni della vita

        Congresso:  Le stagioni della vita

                   Aspetti psicologici dell’avanzare dell’ età         

  4Foto

Sabato  28. 9. 2013,  Lograto, Villa Morando

     Ente organizzatore

        ass.uma.na.mente    http://www.umanamenteonline.it/

Patrocinio Comune di Lograto, Ordine Medici di Brescia

Perchè le stagioni della vita? 

Complessi cambiamenti economico-sociali e della struttura familiare, insieme alle continue ed importanti scoperte della medicina, hanno allungato “le stagioni della vita”.  Tutto ciò ci induce prendere in considerazione le nuove sfide cui si trovano di fronte gli anziani, “costretti a riconiugare i verbi della propria autonomia fisica e delle scelte di vita davanti alle inevitabili conseguenze del tempo”(Joan Erikson), ma anche a riscoprire il ruolo decisivo della speranza e della fiducia, perché “la saggezza e l’ integrità sono dei processi attivi che durano tutta la vita”(Joan Erikson).
Con questo congresso ci proponiamo di interrogarci su come questi cambiamenti possano influenzare la nostra mente ed il significato che attribuiamo, stagione per stagione, alla nostra stessa vita.
In particolare:
– come queste lunghe stagioni influiscono sui processi di separazione-individuazione, così importanti per uno sviluppo armonico ed autonomo della persona?
– quali sono i fattori che favoriscono buoni processi di adattamento (fonte di benessere e sicurezza) fino alla più tarda età?
– come siamo chiamati in causa in quanto terapeuti nel prenderci cura delle persone anziane e con quali obiettivi?

           locandina convegno

Programma

8.45                 Saluto delle Autorità. Introduzione dei lavori

Chairwoman: Dott.ssa Barbara Collevecchio

9.00                 Le stagioni della vita:                                             Prof. L. Tonoli

espressioni artistiche

 

9.45                 Aspetti psicologici dell’avanzare dell’ età        Prof. A. Petterlini

 

10.30               Pausa

10.45               Attraversando le stagioni della vita:                  Dott. Claudio Sandri

“separarsi” dai propri genitori ed essere

genitori di figli che “si separano” da noi.

 

11.15               Un’esperienza clinica con gli anziani                 Dott.ssa R. Della Bona

ed i loro familiari

 

12.00               Discussione plenaria

 

12.30               Rinfresco

 

13.30               Esposizione di un caso clinico in forma             Dott. G. Castigliego

di gruppo Balint

 

15.00               Chiusura dei lavori

 

Relatori

 

Dott. Giuliano Castigliego, Medico, specialista in psichiatria, FMH psichiatria e psicoterapia, psichiatra libero professionista a Coira, CH, Società svizzera Balint, Accademia psicoanalitica Svizzera it.

 

Dott.ssa Barbara Collevecchio Psicologa ad orientamento junghiano, membro dell’associazione di ricerca in psicologia analitica “Alba” di Bologna, blogger su Il Fatto Quotidiano http://www.ilfattoquotidiano.it/blog/bcollevecchio/, scrittrice, tweet-star @colvieux

 

Dott. ssa Rosa Della Bona   psicoterapeuta ad orientamento analitico; supervisore Gruppo di ricerca sui processi psicologici dell’invecchiamento.

 

Prof. Arnaldo Petterlini già professore ordinario di filosofia delle religioni presso la facoltà di lettere e filosofia dell’Università di Venezia; docente di teoria psicanalitica presso il Centro Studi Psicanalisi e Psicoterapia, Milano

Dott. Claudio Sandri ,  Psicologo – psicoterapeuta ad indirizzo psicoanalitico dell’età evolutiva; già in servizio in ambito pubblico presso consultori familiari nel campo della consulenza psicologica, della tutela minorile e nei Servizi per le dipendenze, attualmente svolge privatamente a Brescia attività psicoterapeutica rivolta prevalentemente a bambini, adolescenti e giovani adulti.

Prof. Luigi Tonoli, Laureato in lettere classiche, docente al liceo scientifico di Gardone Val Trompia e consulente editoriale, ha svolto un dottorato di ricerca in Formazione della persona e diritto del mercato del lavoro presso l’Università degli Studi di Bergamo.